Nuovi Pneumatici Invernali

su
Gnius
immagine al post Nuovi Pneumatici Invernali

nuovi-pneumatici-invernali-2014-2015Attrezzare la propria automobile con pneumatici invernali è prima di tutto una questione di sicurezza personale.
Esiste d’altra parte una normativa ben precisa che stabilisce in modo chiaro il periodo dell’anno in cui è obbligatorio montare 
nuovi pneumatici invernali e circolare solo con pneumatici invernali se non si vuole incorrere in sanzioni più o meno salate.

Ormai non si tratta più di un obbligo limitato ad alcune sperdute aree di montagna ad alta quota, ma le regole riguardanti gli pneumatici invernali sono valide su tutto il territorio nazionale.
L’arco di tempo in questione è previsto dalla direttiva sulla circolazione stradale e si estende dal 15 novembre al 15 aprile, fermo restando che su determinate strade particolarmente sensibili a condizioni atmosferiche avverse, è sempre prudente mantenere gli 
pneumatici invernali montati più a lungo.


Nuovi pneumatici invernali: mescola e disegno all’avanguardia

nuovi-pneumatici-invernali-2014-2015 2
Grazie alla loro particolare conformazione della gomma, i 
nuovi pneumatici invernali permettono di affrontare in tutta sicurezza lunghi tratti di strada, anche accidentati, ma soprattutto esposti ad ogni tipo di agente atmosferico estremo.
Questo perché la superficie del battistrada, che rappresenta il tratto distintivo degli 
nuovi pneumatici invernali, ha la capacità di garantire una maggiore adesione al manto stradale, impedendo lo slittamento dell’auto in caso di neve, pioggia o ghiaccio.

La modalità di adattamento degli nuovi pneumatici invernali è differente e specifica a seconda delle condizioni della strada.
In presenza di neve infatti, le lamelle dei tasselli che rivestono la superficie della gomma creano tra di loro un sistema di spigoli che fa presa sulla neve.
Nel caso in cui la strada risulti particolarmente bagnata invece, il tipico disegno del battistrada degli 
pneumatici invernali svolge una funzione drenante rispetto alla pioggia, proteggendo l’auto dal pericoloso fenomeno dell’aquaplaning, evitando così di perdere il controllo del veicolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi