Immatricolazione Autocarro

su
Gnius
immagine al post Immatricolazione Autocarro

 

 

immatricolazione autocarro
Come e quando conviene fare l’immatricolazione autocarro per una autovettura?
Quale è la definizione di autocarro? Quale quella di autovettura?

Immatricolare una autovettura come autocarro permette un risparmio consistente sia in termini di IVA che è scaricabile fino al 100%, sia in deducibilità delle spese d’uso e manutenzione del veicolo. Ovviamente la vettura deve essere intestata ad una persona giuridica o ad un titolare di partita IVA e deve essere strumentale all’attività lavorativa svolta. Questo punto è particolarmente importante, visto che per legge è previsto che la condizione per cui possa circolare il veicolo è che esso trasporti cose e persone addette al trasporto o all’uso delle cose trasportate.

Un importante riferimento normativo per capire in quale caso l’operazione di immatricolazione autocarro è possibile, in particolare il codice della strada nella sezione relativa alla classificazione dei veicoli prevede:

Autoveicoli
  • categoria M: veicoli a motore destinati al trasporto di persone ed aventi almeno quattro ruote;
  • categoria M1: veicoli destinati al trasporto di persone, aventi al massimo otto posti a sedere oltre al sedile del conducente;
  • categoria M2: veicoli destinati al trasporto di persone, aventi più di otto posti a sedere oltre al sedile del conducente e massa massima non superiore a 5 t;
  • categoria M3: veicoli destinati al trasporto di persone, aventi più di otto posti a sedere oltre al sedile del conducente e massa massima superiore a 5 t;
Autocarri
  • categoria N: veicoli a motore destinati al trasporto di merci, aventi almeno quattro ruote;
  • categoria N1: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 t;
  • categoria N2: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima superiore a 3,5 t ma non superiore a 12 t;
  • categoria N3: veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima superiore a 12 t;

la normativa sulla classificazione dei veicoli è stata allineata alla normativa europea, questa classificazione è valida in ogni paese dell’Unione.

Come possiamo vedere dallo specchietto precedente abbiamo una convergenza di alcune categorie come ad esempio la categoria M ed N o anche la categoria M1 ed N1 quindi in queste categorie potremmo trovare dei veicoli che pur rientrando nella categoria degli autoveicoli possono essere immatricolati come autocarri fermo restando l’uso strumentale all’attività lavorativa.

Le categorie superiori differiscono molto sia nelle dimensioni sia tecnicamente perché le destinazioni d’uso sono chiaramente differenti la categoria M* è destinata al trasporto delle persone, mentre la categoria N* ha destinazione d’uso il trasporto di cose.

Leggi Anche

One thought on “Immatricolazione Autocarro”

  1. Pingback: Immatricolazione Autocarro - Limitazioni e Sanzioni
  2. Trackback: Immatricolazione Autocarro - Limitazioni e Sanzioni

Comments are closed.