Immatricolazione Autocarro conto Terzi

su
Gnius
immagine al post Immatricolazione Autocarro conto Terzi

immatricolazione autocarro conto terzi
Il mezzo di eccellenza per il trasporto è proprio l’autocarro. Abbiamo spiegato come si procede all’immatricolazione autocarro e ai vantaggi che comporta. Cosa comporta l’immatricolazione autocarro conto terzi?

Il mondo dei trasporti è in forte crescita, grazie ad internet ed al commercio online, basti pensare ad Amazon, ma ci sono realtà più o meno piccole che necessitano di servizi di trasporto che sono esattamente la fattispecie del trasporto conto terzi.

In altri articoli abbiamo trattato argomenti riguardanti l’immatricolazione come autocarri di veicoli, ad esempio le categorie di veicoli N ed N1 sono quasi sovrapponibili alle categorie M ed M1 e quindi un privato potrebbe possedere ed immatricolare un autocarro, tuttavia appunto data la limitazione complessiva delle 3,5 tonnellate di massa un privato sarà comunque costretto ad immatricolare il veicolo come autovettura.

Affrontiamo più nel dettaglio l’argomento di questo articolo e vediamo quindi quali differenze intercorrono tra il trasporto merci in conto proprio ed il trasporto merci in conto terzi.

Immatricolazione Autocarro conto Proprio

L’azienda richiederà l’immatricolazione dell’autocarro per il trasporto merci in conto proprio nel  caso in cui abbia bisogno di un autocarro per il trasporto e lo spostamento di cose che sono collegate con l’attività produttiva dell’azienda stessa.

L’autocarro in questione non può avere massa complessiva superiore a 6 tonnellate, se la massa complessiva dell’autocarro è superiore alle 6 tonnellate allora l’azienda dovrà richiedere una licenza all’Ufficio della Motorizzazione Civile.

In questo caso è sottinteso che il trasporto non è l’attività principale dell’azienda, tuttavia il trasporto è strumentale e/o necessario alle attività produttive dell’azienda stessa, quindi è possibile l’immatricolazione come autocarro.

Immatricolazione Autocarro conto Terzi

Per quanto riguarda il trasporto in conto terzi, implica che l’attività principale dell’azienda, l’attività che produce il reddito principale è quella di movimentare merci tramite contratto economico con dei clienti. Per potere immatricolare un autocarro in conto terzi sono necessari questi documenti da presentare all’atto dell’immatricolazione:

  • Iscrizione idonea e regolare all’Albo Autotrasportatori conto terzi.
  • Capacità finanziaria sufficiente.
  • Capacità professionale

L’azienda prima di procedere all’acquisto dei mezzi e quindi alla immatricolazione autocarro conto terzi dovrà dotarsi della necessaria iscrizione presso l’Albo degli Autotrasportatori. Tale iscrizione va presentata dall’azienda che deve avere i seguenti requisiti senza i quali l’Albo non permette l’iscrizione:

  • Onorabilità
  • Capacità professionale
  • Capacità finanziaria

I requisiti suddetti a differenza del trasporto per conto proprio riguardano tutte le dimensioni di veicoli che verranno immatricolati come autocarri destinati al trasporto per conto terzi qualsiasi siano le dimensioni del veicolo e la portata.

Leggi Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *