Come funziona il sistema Fuel Cell a Idrogeno

su
Gnius
immagine al post Come funziona il sistema Fuel Cell a Idrogeno

Le automobili con le pile a combustibile a idrogeno, più famose come Fuel Cell,
usano un sistema chimico per la produzione dell’elettricità che sfrutta l’atomo di idrogeno.
Sembra complicato ma non lo è, andiamo avanti e vediamo come funziona il sistema Fuel Cell a Idrogeno.
come funziona il sistema Fuel Cell

Per prima cosa dobbiamo sapere 2 cose semplicissime:
che l’idrogeno è l’atomo più semplice in natura perché ha un solo protone ed un solo elettrone,
l’elettricità non è altro che un passaggio di elettroni su un filo elettrico, una lampadina o quant’altro.

Ok ma come funziona il sistema Fuel Cell a Idrogeno?

Il sistema Fuel Cell a Idrogeno, o pila a combustibile, è in parole povere un filtro che separa gli elettroni dall’atomo di idrogeno,
da una parte viene immesso l’idrogeno che passando per l’anodo viene diviso in elettroni e protoni,
gli elettroni vengono spinti verso l’uscita dell’anodo producendo così l’energia elettrica.
I protoni dell’idrogeno vengono fatti passare verso il catodo, grazie a una cosa che si chiama elettrolita,
per rientrare in possesso dell’elettrone che hanno ceduto prima, ma c’è bisogno di un aiutino,
aiutino che che viene fornito dall’ossigeno, che prima si prende gli elettroni e poi si lega con i protoni di idrogeno,
riportando così tutti gli elettroni nel posto che avevano lasciato all’inizio.
La magia della chimica fa si che la “scoria” risultante da tutto questo procedimento sia acqua purissima.

Ecco un video che spiega perfettamente tutte le reazioni che accadono nella cella a combustibile.

Se volete saperne di più, e con parole un po’ più complicate, andate su Wikipedia!

Fuel Cell a Idrogeno, pro e contro

I pro delle celle a combustibile sono evidenti, devi avere un serbatoio o un generatore d’idrogeno anzichè delle batterie,
significa che per fare un pieno non devi aspettare ore come per la ricarica delle batterie,
produce acqua che è una sostanza non inquinante.

I contro sono principalmente i costi, una fuel cell costa migliaia di euro perché i materiali per filtrare l’elettrone sono rari,
nel video si parla di leghe di platino, ma ci sono anche altri materiali che permettono il filtraggio degli elettroni,
non si usano perché sono più costosi.
Altrettanto costosa è la produzione di idrogeno, che per sicurezza non viene immagazzinato sotto forma di gas,
per evitare che le nostre automobili facciano la fine dell’Hindemburg, visto che l’idrogeno è altamente infiammabile.

Leggi Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi