I motori della Volkswagen Golf 8

su
Gnius
immagine al post I motori della Volkswagen Golf 8

Dopo la presentazione dell’altro giorno altre informazioni sulla nuova Volkswagen Golf che esce con 8 motorizzazioni differenti.
Le sigle già dicono tutto agli appassionati Volkswagen: TSI, TDI, TGI, eTSI, eHybrid.
La Golf sarà il primo modello ad uscire con tutte le versioni dei motori prodotti dalla casa di Wolfsburg.

motori Volkswagen Golf 8

La nuova Volkswagen Golf di ottava generazione uscirà con otto nuove versioni di motori, che promettono una riduzione dei consumi fino al 17% rispetto alle motorizzazioni attuali.
In più la nuova Golf 8 sarà la prima con motori ibridi, e sarà chiamata con la sigla Golf eHybrid.
Vediamo cosa ci racconta la Volkswagen sui nuovi motori della Golf 8.

TSI, TDI, TGI, eTSI, eHybrid.

I motori della nuova Golf offriranno tutta la scelta possibile, sono previste versioni a benzina (le TSI), diesel (le TDI), a metano (TGI), le mild hybrid (che saranno le Golf eTSI) e i motori ibridi plug-in (che saranno le Golf eHybrid).
Tutti i motori a benzina e diesel sono motori a iniezione diretta sovralimentati con turbocompressore, quindi la potenza non mancherà sicuramente.
La Volkswagen ha indicato potenze che vanno da 90 fino ad oltre 300 CV per le versioni sportive.
Per iniziare vedremo presto le Golf con due motori a benzina da 90CV e 110CV e due motori diesel turbo da 115CV e 150CV.

Novità del TSI

Una novità importante sarà implementata sui nuovi motori a benzina TSI con il nuovo ciclo di combustione TSI Miller, che permette di avere basse emissioni e bassa rumorosità senza rinunciare alla potenza.

Novità del TDI

Attraverso il sistema del twin dosing, che si occupa di effettuare una doppia iniezioni di AdBlue, i motori diesel della Volkswagen abbattono l’emissione di ossidi di azoto (NOX) e altri componenti inquinanti.
Il nuovo motore TDI ha anche livelli di consumi inferiori ai vecchi diesel TDI, con una riduzione dei consumi che arriva fino al 17%.

Tre eTSI e due eHybrid.

Tra i motori della Volkswagen Golf ci saranno ben cinque propulsori ibridi, quattro dei quali completamente nuovi.
I nuovi motori eTSI ed eHybrid sfruttano la nuova tecnologia elettrica a a 48V della Volkswagen.
La alta potenza del sistema propulsivo elettrico è composta da uno starter/generatore a 48V che carica una batteria agli ioni di litio sempre a 48V, probabilmente sempre da 13KWh ma con capacità limitata.

Con un motore elettrico così potente il motore termico lavora meno, portando ad un risparmio del 10% sul carburante senza intaccare la resa globale nella guida.
La Volkswagen Golf 8 eTSI sarà prodotta con tre motori diversi, con potenza da 110CV, 130CV e 150 CV.

I due motori ibridi plug-in invece sono più potenti, e qui sta la novità più grande.
La versione ad alta efficienza, quello con autonomia maggiore, del motore eHybrid ha ben 204 CV, ed è il più piccolo dei due.
La versione Golf GTE eHybrid ha ben 245CV, e sarà una Golf 8 con assetto sportivo e dettagli votati alla sportività.
I motori della Golf eHybrid saranno alimentati dalla batteria agli ioni di litio da 13 KWh a 48V, permettendo autonomia elettrica elevata e potenza alla ruota molto alta, come anche la coppia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi