Maserati Levante

su
Gnius
immagine al post Maserati Levante

Avrà un compito importante il nuovo suv della casa del Tridente, la Maserati Levante, quello di contrastare le vetture dello stesso segmento già sul mercato di Mercedes, la GLE Coupè, BMW, la X6, e Porsche, la Cayenne.

La Levante debutterà, salvo imprevisti, al salone di Detroit che si terrà nel prossimo Gennaio 2016 e pochi mesi dopo potrà essere acquistata nei concessionari di tutto il mondo. Una sfida quella della Levante, che la Maserati porta avanti su diversi piani, quello del prezzo, che da indiscrezioni dovrebbe essere fissato a circa 70mila euro, ma anche quello della potenza, e del blasone di una casa storica come quella del Tridente.


Dalle foto che sinora sono state “strappate”, si nota l’aspetto imponente e aggressivo della vettura, che propone anche un abitacolo molto curato ed anche la trazione integrale.

Sotto il cofano della Maserati Levante ci saranno diversi motori, come il diesel da 3 litri di cilindrata e 6 cilindri disposti a V, con potenza disponibile di 250 o 275 cavalli, oppure il benzina, sempre di 3000 cmc con lo stesso schema di 6 cilindri a V, biturbo, originario di casa Ferrari che fornisce 410 cavalli, od infine il 3800 cmc V8 che già montano le altre vetture di casa Maserati, la Quattroporte e la Ghibli, con 530 cavalli di potenza.

Con questa due vetture la Levante condivide anche il pianale. Per quanto riguarda la trasmissione il cambio sarà di tipo automatico, con 8 rapporti. Nel futuro della Levante è previsto anche un altro motore, sempre da tre litri con alimentazione a gasolio e 340 cavalli di potenza.

La Maserati Levante sarà prodotta a partire proprio da Gennaio 2016 e lo stabilimento di produzione sarà quello di Mirafiori, che è stato trasformato in modo radicale proprio per questa produzione.

Secondo i calcoli della Maserati la Levante dovrà essere il prodotto di punta della casa, raggiungendo circa il 50% di tutte le vetture prodotte dalla casa del Tridente, che si è data l’obiettivo di 75mila vetture per il 2018.

In un secondo momento la versione di base dovrebbe venire affiancata da una versione ibrida “plug-in”, attualmente allo studio, ma già quella che arriverà sulle strade nel 2016, è una vettura completa e sicuramente da scegliere, anche in base al prezzo che la mette in posizione di privilegio rispetto alla concorrenza, oltre allo stile italiano che la caratterizza.

Orologi da Polso Maserati – Gli Originali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi