Audi R8 Spyder. La scoperta dell’Audi

Audi R8 Spyder. La scoperta dell’Audi

5 Novembre 2016 Off Di gnius

audi r8 spyder la scoperta dell audi

La nuova R8 Spyder completa il parco auto sportive di lusso dell’. La serie R8 della casa tedesca si arricchisce. Dopo la R8 Coupé arriva la versione Spyder.

Audi R8 Spyder v10

Iniziamo dal cuore pulsante di questa spettacolare automobile il V10 da 5.2 litri.
In un mondo sempre più diretto verso automobili ad emissioni zero o comunque con consumi bassi, questa sportiva ha il fascino delle sportive lussuose tradizionali.
Un motore grande e potente, prestazioni al limite, ed il suono dello scarico come una sinfonia di corni!

La scelta del V10 nasce secondo noi dalla voglia di Audi di distinguere la Spyder dalle altre sportive che adottano propulsori più piccoli sovralimentati.
Il V10 dell’Audi fa perfettamente il suo lavoro e spinge questa Spyder da 0 a 100 Km/h in 3,6 secondi solo un decimo in più della versione Coupé.
La potenza sviluppata è di 540 CV con una coppia massima di 540 Nm, ed una velocità massima di 318 Km/h.

La concorrente diretta della Spyder è la Porsche 911 Turbo Cabriolet da cui si distingue per la maggiore aggressività della linea ed il motore V10 aspirato per la R8 Spyder, rispetto al 6 cilindri Turbo della Porsche.

Ma tutta questa potenza deve essere ben gestita. Al livello meccanico la R8 Spyder possiede la trazione Audi Quattro, la versione Audi del 4×4 che permette a questa auto prestazioni incredibili e stabilità non ostante la potenza erogata dal motore.

Anche il cambio contribuisce all’erogazione equilibrata della potenza.
I tecnici Audi hanno impiegato grande attenzione nell’integrare la trazione integrale Quattro con il cambio S-tronic a 7 marce e doppia frizione, aiutati dal differenziale autobloccante meccanico per l’asse posteriore.

Ma per un’auto scoperta anche il telaio deve portare il suo contributo, una maggiore rigidità grazie al nuovo Audi Space Frame che fa ampio uso dell’alluminio con elementi di rinforzo strutturale in fibra di carbonio.

Audi R8 Spyder consumi

Visto il costante aumento di interesse degli utenti per l’ambiente, i consumi e le emissioni inquinanti anche le auto sportive devono portare il loro contributo.

Dobbiamo ammettere che l’Audi ha prestato molta attenzione anche ai consumi.

Certo non possiamo certamente definire bassi i consumi e le emissioni dell’ Spyder ma un’auto di questa categoria tuttavia offre diverse opzioni per non gravare troppo sull’ambiente con le emissioni inquinanti.

Le soluzioni tecnologiche applicate alle auto sportive nel giro di qualche anno potremmo ritrovarle anche nelle auto di fascia più basse in cui il loro uso contribuisce in maniera decisiva alla riduzione delle emissioni.

Infatti è dotata dello start&stop che permette di addormentare il motore ai semafori o nelle code cittadine, il telaio di cui abbiamo già detto offre una riduzione significativa del peso dell’auto.
Lo start&stop si integra con il cambio automatico e quando si rilascia il gas il motore viene disaccoppiato ed addormentato, permettendo il veleggiamento dell’auto.

L’Audi Drive Select permette di ottimizzare le impostazioni dal motore al nostro stile di guida o allo stile desiderato in quel momento, e la versione Performance R8 con comandi al volante permette tre selezioni in più per permettere la guida in sicurezza dell’auto anche in condizioni avverse (selezione Dry, Wet o Snow).

L’Audi Virtual Cockpit è uno schermo da 12,3 pollici su cui viene mostrato il quadro strumenti e il navigatore MMI Plus di serie.

Audi R8 Spyder Prezzo

L’Audi R8 Spyder nuova ha un prezzo che parte da circa 180.000 Euro.

Un’auto non alla portata di tutte le tasche ma d’altro canto per una sportiva di lusso come la R8 Spyder non poteva essere altrimenti.
Se volete conoscere tutte gli optional potete controllare sul sito dell’Audi.

 

Condividi subito

Dello stesso argomento: