Pronti per la nuova Opel Corsa?

su
Gnius
immagine al post Pronti per la nuova Opel Corsa?

La sesta generazione di Opel Corsa sta per arrivare. Le novità sono tantissime, e ancora molto ben nascoste.
Il debutto della nuova Opel Corsa è previsto per il prossimo autunno.
Il nuovo modello è stato creato utilizzando le tecnologie di sviluppo virtuale più moderne, più veloci e più efficienti, ma non basta una auto virtuale per capire come si comporta su strada.
Se non vuoi aspettare di leggere l’articolo puoi passare subito a vedere la gallery seguendo il link sulle foto della nuova Opel Corsa

Nuova Opel Corsa Camouflage 9

Così gli ingegneri Opel hanno deciso di portarla anche sui circuiti di prova, per testare e mettere a punto la nuova Opel Corsa.
A gennaio gli ingegneri Opel hanno portato il nuovo modello all’estremo, in Lapponia, e hanno fatto girare l’auto durante il lungo inverno polare.  Così gli esperti di telaio, gruppo motore-trasmissione, elettronica, illuminazione hanno potuto effettuare numerosi test a temperature bassissime su laghi ghiacciati e strade innevate.
Altre vetture nel frattempo hanno percorso giri su giri nei circuiti del Centro prove di Dudenhofen, il centro prove Opel, per venire poi sottoposte a numerosi test di laboratorio, compresi i test di compatibilità elettromagnetica che si svolgono presso le strutture di Rüsselsheim.

Più leggera, più efficiente

Gli ingegneri hanno lavorato per migliorare l’efficienza globale della nuova generazione di Opel Corsa.
Difatti il nuovo modello è molto più leggero del precedente, riducendo così i consumi, rendendo contemporaneamente la vettura molto più divertente da guidare.
Grazie a un’architettura particolarmente leggera, la nuova generazione di Corsa ha perso il 10% del peso rispetto alla quinta generazione.
Questa dieta è stata fondamentale per permettere, per la prima volta, una nuova Opel Corsa anche in versione elettrica a batteria, già dai primi modelli in vendita previsti per la prossima estate.

I test invernali. Comfort e sicurezza

Gli appassionati della Opel lo sanno da sempre, come tutti i modelli anche la nuova generazione di Opel Corsa è stata testata in Lapponia, a 40 chilometri dal del Circolo Polare Artico.
La guida in condizioni estreme di temperatura e tenuta di strada permettono agli esperti la messa a punto del sistema di controllo elettronico della stabilità (ESP), il controllo della trazione e il sistema antibloccaggio delle ruote (ABS), e il comfort all’interno dell’abitacolo per guidatore e passeggeri.

Grazie a queste prove su ghiaccio, neve, fango e asfalto, testando anche livelli di aderenza diversi sui due lati
della vettura, permettono di mettere a punto i sistemi di controllo della stabilità e della trazione, che devono funzionare sempre per garantire la sicurezza nella guida.
Le prove su strada ovviamente sono state effettuate con vetture camuffate, e da gennaio a marzo la lastra di ghiaccio sui laghi era spessa circa un metro, in grado di reggere sia le nuove Opel Corsa che e i veicoli di supporto.
Andare in Lapponia permette di sfruttare anche le lunghe notti polari, che hanno permesso di portare al limite anche i fari attivi IntelliLux LED che già abbiamo visto sulla Insignia, che saranno montati anche sulla prossima Opel Corsa.
I fari anteriori intelligenti a matrice di LED si adattano continuamente al traffico e alla situazione di guida senza abbagliare.
Questo viene fatto escludendo dalla zona illuminata le auto che provengono dalla direzione opposta alla nostra, così come quella dei veicoli che ci precedono, così da illuminare tutta l’area visibile senza però accecare nessuno.
Applicare la tecnologia InntelliLux alla Corsa spiega bene quanto Opel ci tenga a questo modello di City Car, e come voglia distribuire le tecnologie sulla sicurezza anche sui modelli più piccoli.

La Opel Corsa sul circuito ovale

Sul circuito ovale è stata testata la maneggevolezza il comfort della vettura, mentre i lunghi rettilinei sono usati per testare la nuova Corsa alla guida in autostrada, dove gli ingegneri hanno ottimizzato sterzo e sospensioni per guidabilità e comfort.
Lo sterzo della nuova Opel Corsa ha il servosterzo variabile, che si modifica in base alla velocità per risultare sempre preciso, progressivo e diretto.

Gli ammortizzatori sono progettati mantenere la migliore aderenza anche alla minima ondulazione del fondo stradale o a
cambiamenti di direzione anche improvvisi.
Le vetture di test hanno superato dai i cambi di corsia alla stabilità in frenata, ed avere il controllo della nuova Corsa anche a velocità superiori ai
140 km/h.

Sono stati testate anche situazioni al limite, come il guado artificiale, con profondità minime di 25 cm, assicurando che neanche una goccia d’acqua possa entrare nell’abitacolo, che il motore continui a funzionare e che l’impianto elettrico e tutte le parti elettriche della Opel Corsa resistano ad ondate d’acqua.

Tante le novità quindi, ora non ci resta che aspettare l’annuncio ufficiale sul sito della Opel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi